Home » Viaggiare » La Via Crucis di Botero a Palermo

La Via Crucis di Botero a Palermo

botero-a-palermo-via-crucis

Le mura del Palazzo Reale isolano il caos di Piazza Indipendenza dall’ultimo viaggio di Cristo tra le pennellate della Via Crucis di Botero a Palermo.

Una rassegna che come dice lo stesso artista non vuole trasfigurare dai sentimenti di dolore e passione delle raffigurazioni classiche di uno dei passi più interessati della storia del cristianesimo, ma dare un punto di vista “più morbido” e forse più umano.

La particolarità di Botero eccede nelle dolci linee della fisionomia dell’uomo, lontani o vicini dai canoni dell’arte greca. Come Cristo nel suo cammino verso il Golgota, la Via Crucis di Botero a Palermo è una sofferenza in versione extralarge dai volti di uomini e donne dai richiami moderni e attuali, in grado di porre l’attenzione sull’indifferenza della società, la crudeltà dei poteri forti e l’irriverenza di mostrare la crocifissione nel cuore di Central Park, il polmone verde di New York. Un contrasto tra il capitalismo sfrenato degli anni duemila e il dolore sacro di un umile addio.

botero-a-palermo-via-crucis-2

La mostra creata all’interno della Sala Montalto di Palazzo Reale a Palermo ospita ventiquattro opere dell’artista colombiano e undici disegni preparatori, in cui lo spettatore riesce a immedesimare la società dei nostri giorni tra una tonalità di dolore, il verde acqua segno distintivo della morte del Cristo e i colori pastello della Maria rappresentata come una suora dai tratti indigeni.

La fustigazione richiama il franchismo di Goya con cromature dal sapore di Medellín, città natale di Botero, e un retrogusto di Ville Lumiere.

Come Michelangelo, il Pinturicchio e altri il pittore colombiano ha scelto di rappresentare se stesso nella rappresentazione del bacio di Giuda come un John Travolta in versione Pulp Fiction.

Botero-a-palermo-bacio-di-giuda

Non so se ti sia capitato ma ammirare un Botero a un palmo di naso senza protezione è una sensazione di benessere, pace interiore e affascinante cui avvicinarsi in una venerazione artistica dal profumo di caffè appena tostato.

Descrivere la mostra di Botero a Palermo non è semplice. Condizionato dalla visione di un’artista in grado di raccontare con la fisicità un’umanità più sana e reale, ho lasciato andare le sensazioni alla visione della Maddalena, la quale, in un’armonia di sfumature celestiali sorregge una perfetta copia di La Sindone di Botero.

botero-a-palermo-via-crucis-la-sindone

La mostra Via Crucis di Botero è aperta tutti i giorni, dal lunedì al giovedì con ingresso dalle 9.00 alle 17.00 e nel weekend fino alle 21.00 – il costo del biglietto 6,00€.

Per maggiori informazioni visita il sito della mostra.

Commenta via Facebook

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

newsletter

Iscriviti per conoscere le ultime novità in tema di viaggi, marketing e social media

Privacy