Home » Marketing » Come creare il piano di marketing del tuo ristorante – parte #3

Come creare il piano di marketing del tuo ristorante – parte #3

piano-di-marketing-3

Siamo arrivati al terzo appuntamento, hai iniziato ad applicare i suggerimenti delle prime lezioni? La creazione di un piano di marketing richiede del tempo che nel futuro potrai investire in altre attività e chissà riuscire ad avere maggior tempo libero.

La seconda lezione è volata e oggi affronteremo temi e strumenti di natura digitale, quindi mettiti comodo, chiudi la porta della stanza e non farti disturbare mentre leggi altri 5 suggerimenti per impostare il piano di marketing del tuo ristorante. 

11 / condividere è il tuo mantra

Un’altra importante attività da svolgere per aumentare la visibilità e la reputazione è la condivisione di articoli e servizi positivi attraverso il sito internet e i canali social. I lettori entusiasti di leggere queste parole sono incoraggiati a conoscerti e a verificare la veridicità della fonte.

 

12 / imposta Google alert

In un’epoca in cui tutto corre alla velocità della luce, la mente umana non è in grado di tenere il ritmo e ad avere un controllo perenne delle attività di marketing.

Il servizio Google alert può aiutarti a notificarti nuovi contenuti generati sul web e che riguardano te. L’impostazione è semplicissima, basta inserire il nome dell’azienda o la parola chiave d’interesse e attendere che Google scandagli i siti alla ricerca di notizie notificandoti i risultati via email.alert

 

13 / aprire un blog

Iniziare a scrivere un blog è la via giusta da percorrere per costruire la propria community e accrescere i contatti. Prima di aprire un blog fermatevi a riflettere sui temi da discutere e crea un piano editoriale. Crea il blog personalizzandolo con lo stile che ti contraddistingue e improntandolo per raccontare il valore della tua azienda attraverso immagini, notizie e curiosità.

Le piattaforme a disposizione sono molte, personalmente ti suggerisco WordPress per tre motivi: è facile da gestire, ha una community attiva ed è open source.

 

14 / diventa amico dei food blogger

Quando apri un nuovo ristorante, la prima azione da svolgere è farsi conoscere e per un articolo sulla prestigiosa rivista di turno potrebbero volerci mesi, quindi la soluzione migliore è invitare dei food blogger (anche locali) con un buon numero di follower a disposizione e una forte potenza comunicativa.

food-blogger

Considera di offrire una gratuità o uno sconto per invitare l’influencer di turno e ricorda che non stai comprando una recensione positiva ma stai chiedendo un feedback oggettivo del ristorante.

 

15 / verifica che le informazioni online siano aggiornate

Non basta inserire una descrizione uguale su tutti i siti o community in cui sei iscritto, secondo una ricerca di Grabstats l’89% dei consumatori cerca informazioni online prima di scegliere un ristorante. Queste sono le ragioni per le quali sono di vitale importanza verificare che gli orari di apertura, il telefono, l’email e l’indirizzo siano aggiornate, anzi più curate e dettagliate saranno più opportunità di acquisire clienti avrai.

 

Siamo alla fine della terza lezione e spero di averti trasmesso degli input utili a migliorare il business della tua azienda. Ti ricordo che per conoscere la pubblicazione della prossima lezione puoi seguirmi sui canali social o iscriverti alla newsletter compilando il form in verde al termine del post.

Iscrivendoti, al termine della quinta lezione potrai ricevere in formato pdf i “25 suggerimenti per impostare il piano di marketing del tuo ristorante” e consultarli liberamente.

Iscriviti per ricevere la prossima lezione

* indicates required

Commenta via Facebook

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Iscriviti per scaricare gratuitamente l'ebook