Home » Risorse Utili » Impressioni a confronto tra blogger di viaggi e di cultura

Impressioni a confronto tra blogger di viaggi e di cultura

Non mi era capitato di soffermarmi con interesse sui blogger che si occupano di cultura fino alla partecipazione a #e20Umbria. Non che li denigri per la loro attività anzi tanto di cappello. Stando in contatto per tutto il giorno mi sono ritrovato a vivere due mondi uguali e diversi, quell’artistico culturale (cult) e quello turistico dei travel blogger, decidendo di descrivere le differenze tra le due “categorie”.

Cultura

foto di Pierofix

Presentazione

Cult - negli occhi la semplicità di chi non ha forse mai sentito parlare di blog tour o eventi turistici legati alla promozione di una destinazione e di un evento come il Festival dei 2 Mondi. Una genuinità dolce, quasi innocente che vela il lato professionale.

Travel - più che presentazioni è stato un rivedersi dopo mesi e anche anni dall’ultima volta. Messaggi tra i vari social per poi ritrovarsi nella hall dell’hotel a chiacchierare come se non ci si vedesse dalla sera precedente. La semplicità di un meet & greet.

 Modus operandi

Cult - nei quattro giorni spoletini mi è capitato solo una volta di vedere prendere appunti durante uno spettacolo, spiegazione o escursione. Ero pieno di dubbi, come fanno a ricordarsi tutto quello che vedono, scrivendone poi in maniera minuziosa? Basta leggere anche solo uno dei loro post per vedere di cosa sono capaci, menti ferree e lucide fino all’istante in cui le luci del palco si spengono e riaffiorano i visi degli spettatori. Capacità di analisi sorprendentemente efficace ed efficiente.

Travel - il modo di comunicare è differente, reale e istantaneo. Tra una foto e un video prendono appunti sulle note dello smartphone per evitare di restare incastrati in un labirinto senza uscita durante la scrittura del post. La velocità di catturare istanti e diffonderli sui social. Molte volte gli istanti “intrappolati” raccontano più delle parole. Sperate sempre che abbiano la rete dati perché se no potrebbero iniziare a mordere :D

 Interazioni

Cult - lo spirito d’artista si nasconde dagli occhi indiscreti, quasi a muoversi nell’anonimato per non svelare le loro opinioni, i loro giudizi. Tesori nascosti da preservare, come se ognuno di loro conservasse una versione personale della Cappella Sistina. Con alcuni è stato un po’ macchinoso confrontarsi e aprirli a quello che stavano vivendo, ma alla fine si sono rivelati pronti a ripetere l’evento (della serie come creare dei mostri :))

Travel - per natura è aperto a tutto (se è veramente un viaggiatore) e a tutti. Con loro vai a colpo sicuro, li puoi lasciare da soli per qualche minuto e sicuro che attaccano bottone con chiunque sia nel raggio di pochi metri, più probabile con qualche anziano abitante che gli racconta della storia del luogo e delle sue curiosità. A volte però diventano delle vere e proprie prime donne da successo mancato, bisogna ricordarsi sempre da dove si arriva…

Commenta via Facebook

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

newsletter

Iscriviti per conoscere le ultime novità in tema di viaggi, marketing e social media

Privacy