Home » Risorse Utili » Risorse utili per blogger e nomadi digitali

Risorse utili per blogger e nomadi digitali

Giornalmente i nostri dispositivi elettronici consumano watt di energia. Li utilizziamo in ufficio, a casa e oramai anche in versione mobile per leggere, tenersi aggiornati e lavorare. Proprio per motivi lavorativi, molte volte ci capita di essere in viaggio e di ricevere improvvisamente una mail o una telefonata in cui ci chiedono l’invio di dati, oppure vi serve una to do list o di un file che avete salvato sul vostro pc e di cui avete bisogno. In questo post vi suggerisco le risorse utili per blogger e nomadi digitali.

risorse per blogger

foto di Brenton Russell

Partiamo dallo strumento principale, le e-mail. Tra i provider che forniscono il servizio di posta elettronica e molti altri tools Google è sicuramente il migliore. Gmail è facilmente configurabile su una moltitudine di dispositivi in meno di due minuti ed è anche consultabile via web e mobile. Ti permette anche di creare degli «alias» (es. info@ilmiosito.it), così se vorrai ricevere e rispondere alle e-mail con il dominio del tuo sito dovrai prima configurare l’inoltro dalle impostazioni di Gmail, che t’invierà una mail di conferma e dopo ripetere la stessa procedura per la creazione dell’alias.

Contatti. La gestione dei contatti è uno dei problemi più grossi, sui computer i vari client di posta ti permettono di salvare e creare liste di distribuzione, sui dispositivi mobili si hanno delle difficoltà. Consiglio di utilizzare la sezione Contatti di Gmail che vi darà la possibilità di sincronizzare la vostra rubrica e i contatti che avete inserito nelle cerchie di Google+; o in alternativa se avete iPhone e iPad abilitate dall’iCloud l’archiviazione della rubrica, il sistema lavorerà autonomamente e avrete i contatti sempre aggiornati sui dispositivi.

Calendario/Agenda. Anche in questo Big G ci viene in aiuto con Google Calendar, potrete gestire i vostri appuntamenti da qualsiasi postazione e configurarlo anche sullo smartphone o tablet. A supporto potete configurare e gestire il calendario direttamente sull’app nativa dei dispositivi Apple e sui client di posta, per Thunderbird devo dire che ho trovato delle difficoltà iniziali ma poi installando il plug-in ho risolto il problema, su Outlook per Mac invece non si riesce a importare quindi consiglio di utilizzare iCal direttamente. Questi strumenti totalmente gratuiti possono essere sostituiti da altre app:

  • Organizer: si sincronizza con Google Calendar, ti permette di inserire foto, contatti e posizioni all’interno dell’appuntamento, registrare note vocali, conoscere le festività di diversi paesi nel mondo – Prezzo €5,99 per iOs;
  • Fantastical: gestisce gli impegni in maniera semplice e veloce. Per esempio puoi dettare (N.d.R. Necessita di Siri) «Cena con Andrea domani a Roma e lui» e troverai l’appuntamento in agenda. Graficamente è simile all’app nativa dei dispositivi iOs e gira anche su Mac – Prezzo €4,49 per iOs e €17,99 per Mac;
  • Calendars by Readdle: funziona perfettamente con Google Calendar e il Calendario in iOs e permette di impostare promemoria SMS per tutti gli eventi dopo aver aggiunto il tuo numero nelle impostazioni di Google Calendar. – Prezzo gratuito per iOs

Documenti. La gestione dei documenti online è un tema molto caldo, se partite e dovete improvvisamente fare una modificata a un file di testo o un foglio di calcolo. Anche qui ci viene in aiuto Google con Drive, potete archiviare gratuitamente fino a 5GB di file, predisporli in cartelle anche attraverso la versione desktop. Drive permette oltre alla condivisione, l’editing e la collaborazione di altri utenti in tempo reale. Recentemente è stato anche implementato in Gmail e Google+. Usa suite office veramente utile! Prima dell’arrivo di Drive un servizio che utilizzavo spesso era Evernote che ti offre l’opportunità di salvare tutto, anzi tutte le tue idee (come cita il claim) in taccuini digitali con tanto di tag e formattazione, una versione web based e app desktop e mobile che sincronizza e salva in automatico. Se invece siete degli Apple addicted, l’app nativa della mela per la video scrittura è da scaricare. Pages è acquistabile a €8,99, lavora anche senza collegamento internet e offre una suite completa per scrivere velocemente idee e pensieri oppure come ho fatto diverse volte, ho iniziato a scrivere i miei post sul tablet per poi terminarli al computer. Inoltre Pages caricherà, quando deciderete voi, il file su iCloud e che potrete poi scaricare in seguito.

Fotografie. Ogni viaggio che si rispetti è corredato da una miriade di fotografie. Magari vi vien voglia di pubblicare un post con le immagini che avete appena scattato, ma non avete il fidato Photoshop con voi per sistemare un attimo i colori o tagliare un po’ l’immagine. Picozu vi salverà! E’ un editor d’immagini che lavora completamente online, vi basterà caricare l’immagine su http://www.picozu.com/editor/ e attraverso i semplici comandi, simili a quelli di Photoshop, il gioco è fatto. Non è richiesta nessuna iscrizione ed è totalmente gratuito, offre più di 120 filtri e oltre a condividere i file su vari social network è possibile importare le immagini da Facebook, Dropbox, Skydrive, Google Drive e Flickr. Lo potete usare anche dallo smartphone perché è stato creato in HTML5.

Picozu Image Editor

Cloud Storage. State per partire ma sapete che avrete bisogno di alcuni dei vostri file più importanti ma non volete portarli con voi o caricarli in una chiavetta USB. Problema risolto con i servizi di cloud storage:

  • Dropbox | E’ il più conosciuto, offre gratuitamente 2GB che può aumentare invitando i vostri amici e conoscenti a iscriversi o attraverso l’acquisto di altro spazio. All’interno potete creare cartelle, caricare qualsiasi tipo di file, visualizzarlo senza fare il download e condividere con i contatti e-mail, gli amici su Facebook o i followers su Twitter.
  • Sugarsync | E’ un servizio molto simile a Dropbox ma con una capacità di 5GB. All’interno dell’account permette d’identificare i diversi dispositivi che avete collegato e di sincronizzare i file presenti sui devices. Si possono aggiungere file via e-mail.
  • Mega | Il creatore di MegaUpload a inizio anno è tornato con la sua ultima creatura, questa volta più sicura e protetta da possibili attacchi mediatici-giudiziari sulla pirateria. Mega mette a disposizione degli utilizzatori 50GB che possono decidere svariate impostazioni: numero di download contemporaneo, crittografia dei contenuti, le velocità e molte altre interessanti opzioni.

To do list. Ho cercato per diverso tempo un’applicazione o qualcosa di simile per appuntare le cose da fare e averle sempre a portata di mano, senza dover ricorrere ad agende, foglietti volanti e liste chilometriche; poi è ho scoperto Wunderlist e ora tutto è migliore, soprattutto la lista dei compiti da fare! Si può scaricare gratuitamente oppure utilizzarlo online. Creai la lista e poi il gioco è fatto, inserisci le voci e le sotto voci, il promemoria e la scadenza. Definisci anche le regole di notifica: e-mail o push. Puoi inviare i promemoria via e-mail, stamparli e anche condividerli con altri utenti. Esiste anche una versione Pro a pagamento.

Wunderlist

Segnalibri. Altro problema quando ti tocca lavorare da diverse postazioni, in aiuto arriva Xmarks, un servizio online dove salvare e sincronizzare i segnalibri (bookmarks) sul proprio sito come se fossimo seduti davanti al computer di casa.

Feed RSS. Con l’annunciata chiusura di Google Reader si è scatenato il panico tra gli amanti del RSS, «dove potrò leggere i siti che seguo?». Cercando su forum e siti hi-tech, al momento, sono giunto a due possibilità: The Old Reader per il desktop, molto simile anche nel layout al lettore di Google e Feedly per la versione mobile, veloce e impostazioni pagine da magazine, divertente da “sfogliare”. Per la versione mobile potete utilizzare anche Flipboard.

Shorten URL. Ho 140 caratteri e non posso incollare una stringa chilometrica tipo quella dei giornali online. I siti che offrono servizi di shorten URL ce ne sono a bizzeffe ma vi consiglio di utilizzare: Bit.ly, registrandovi avrete pure la possibilità di modificare l’url a piacimento e Google URL. Entrambi offrono il numero di visualizzazione ma Bit.ly permette di conoscere la provenienza geografica, il numero di click e visualizzazioni e i referral.

Social Tools. Se dovete condividere l’ultimo post del blog, ma non avete l’opportunità di essere collegati potete programmare la condivisione con la versione gratuita di Hootsuite, che collega fino a 5 social network contemporaneamente e offre report dettagliati o in alternativa Tweetdeck, ma qui dovrete installarlo sul dispositivo.

Se volete segnalarmi altre risorse, potete commentate il post o scrivermi sui profili social.

Commenta via Facebook

commenti

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

newsletter

Iscriviti per conoscere le ultime novità in tema di viaggi, marketing e social media

Privacy