Home » Marketing » Case History & Ricerche » Non fare turismo a Ragusa

Non fare turismo a Ragusa

a tutto volume, ragusa

Prima di pranzo sulla timeline di Facebook vedo questo aggiornamento e mi scatta un meccanismo polemico, sarò forse aggressivo nei confronti di qualcuno mi spiace ma è quello che realmente penso, provare a fare qualcosa di innovativo a Ragusa è una battaglia persa!

Qualche giorno fa insieme agli amici di Travel Different e Zuleima abbiamo dovuto annullare il primo blog tour del Sud Italia che doveva essere organizzato a Ragusa visto che i principali attori che dovevamo partecipare si sono ritirati per motivi non definiti, non rispondono al telefono, email, messaggi ma sono attivi sui social network..Le ho provate tutte ma niente! Non a caso riprendo l’immagine che ho inserito a inizio post perchè proprio l’organizzazione di A Tutto Volume, festival letterario che richiama scrittori da tutta l’Italia dapprima si era offerto ad incontrarmi per presentargli il progetto durante un aperitivo con i librai ragusani e dopo essermi presentato nel locale provo a contattarlo ma nessuna risposta, ho pensato mi richiamerà, ancora aspetto lui ed era metà aprile. L’8 Maggio gli mando un messaggio sulla pagina facebook e pure qui ancora nessuna risposta “però tra poco sarà festa”, nel frattempo Chiara di Zuleima mi comunica che ci sono problemi, un locale si è tirato indietro perchè eravamo 8 persone e non 2 e lo sapevi dall’inizio ma bene spendi mila e mila euro in pubblicazioni sulle principali riviste cartacee, tanto dopo 2 giorni serviranno per accendere un barbecue mentre il web si ricorderà sempre.

Nel programma volevamo inserire per la domenica mattina la degustazioni di formaggi in una delle tanto acclamante eccellenze locali, la Cacioteca del Corfilac aperta recentemente e sponsorizzata sui principali media video nazionali ma “mi spiace la domenica la cacioteca è chiusa” e io aggiungo figurati se l’apriamo per un paio d’ore per dei blogger mica sono giornalisti di testate giornalistiche.

Ora mi chiedo perchè in tutti i blog tour che ho fatto sino ad ora in giro per l’Italia quando si è trattato di sponsorizzare il territorio, in maniera quasi del tutto gratuita, perchè i blog tour non vengono retribuiti, siamo stati sempre ben accolti e le realtà locali si sono sempre dimostrate pronti a farci conoscere al meglio le loro tradizioni, prodotti e terre e in Sicilia, terra acclamata per la sua ospitalità, quando si parla di web e promozione tutti sono reticenti? Non sono amico di nessun politico e non mi interessa esserlo, se ho provato a fare tutto ciò e perchè voglio far conoscere la mia casa in pieno stile 2.0, attraverso i  canali social e gli occhi di una generazione under 35.

Dopo tutto questo lo continuerò a dire a chi mi chiede perchè non voglio rimanere: TU SEI PAZZO! 

N.B. Questo è uno sfogo da blogger e persona che ama la sua terra ma che si sente come Don Chisciotte nella sua lotta contro i mulini a vento e i problemi descritti sono solamente alcuni dei tanti affrontati.

Aggiornamento del 18 maggio: A Tutto Volume ha risposto al messaggio dell’8 maggio su Facebook scusandosi della mancato contatto per un eccesso di impegni organizzativi.

Commenta via Facebook

commenti

9 comments

  1. Ciao Alex, purtroppo molte persone non hanno capito che attualmente il web 2.0 è molto più forte di alcuni media tradizionali. Quindi perdono un grande investimento per pochi spiccioli. Speriamo che riescano a capire a breve questa nuova forma non solo di promozione turistica bensì di marketing!

    Ciao Alex, a presto.

    Saluti Nicola

  2. Il tempo forse cambierà le cose? Non lo so. Io lo auguro a te e alla tua città, ma soprattutto alle persone che ancora fanno finta di non capire. In bocca al lupo!

  3. E’ veramente un peccato, soprattutto per una città come Ragusa che ha moltissimo da offrire. Se fossi titolare di un’attività non ci penserei due volte a sperimentare queste nuove forme di visibilità, specialmente con questa crisi.

  4. Vedrai che a forza di insistere riuscirai a fare un blogtour nella tua bellissima Ragusa.

    Una volta che anche gli imprenditori turistici siciliani, capiranno la forza e la visibilità che offre il web, faranno la coda da te per proporsi.

  5. interessantissimo post :) non sapevo di queste attività per blogger dalle mie parti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

newsletter

Iscriviti per conoscere le ultime novità in tema di viaggi, marketing e social media

Privacy