Home » Varie » #supportmichela #Inthenameoflove

#supportmichela #Inthenameoflove

Tutto parte da questo messaggio postato su Facebook

support michela

Domenica sera dopo essere atterrato da Roma, dove per poco non ho rivisto Michela Simoncini, su Twitter leggo un suo tweet di “aiuto” per sapere il nome di questo ragazzo seduto al 24B del volo Alitalia operato alle 21.30/22.00 dell’11 marzo da Roma Fiumicino a Palermo dov’era presente anche Michela.

Michela Simoncini

Michela Simoncini

Da quel tweet si sono scatenati decine di retweet e messaggi postati da parte di amici e colleghi che attraverso i vari social network stanno cercando di trovare questo famoso ragazzo diretto a Bagheria da amici.

Quindi se sei di quelle parti o conosci qualcuno di quella zona fai veicolare il messaggio e dacci qualche informazione, la ricompensa vista la destinazione del volo e la permanenza, saranno cannoli! (non fate i maliziosi :D) Non fate i timidi e diamo una mano a quest’amica, sono già stati citati nei famosi 140 caratteri artisti come il Trio Medusa e Nicola Savino, molto attivi e diverse radio locali e nazionali

Su Twitter gli hashtag sono #supportmichela e #inthenameoflove – Lo potremmo definire un nuovo modo di comunicazione virale in nome dell’amore? :D

 * RETTIFICA DI MICHELA @ 18:31 *

Scrivo come sono andati i fatti:

Sto cercando un ragazzo conosciuto sul mio volo l’altra sera.
Si tratta del volo AZ1783 Roma Fiumicino-Palermo P. Raisi dell’11-Mar-2012.
Il mio posto 24A il suo 24B. Accanto a una delle uscite. Orario previsto partenza 21:40, effettivo intorno alle 22:30
Abbiamo iniziato a parlare verso la fine del volo, quindi dopo le 23, ma ci siamo detti pochissimo.
Ho rotto il ghiaccio io chiedendogli se l’aereporto di Palermo fosse vicino o meno dal centro, lui mi ha detto che era a circa 20km e che mi ci voleva un bus o un taxi.
A quel punto ha aggiunto che se fosse stato in macchina mi avrebbe accompagnata lui, ma doveva andare a Bagheria da amici, quindi suppongo che lo stessero aspettando nel parcheggio.
Di conseguenza mi ha chiesto se conoscevo la Sicilia e cosa stessi facendo qui (sono ancora in Sicilia). Io ho detto che c’ero per lavoro, da sola, e che sarei rimasta a PA fino al 14 per poi spostarmi a CT.
A quel punto lui mi ha detto che avrei avuto bisogno di un Cicerone e, proprio quando io stavo per chiedergli “ti offri come volontario?”, lo speaker ha iniziato a parlare e mi ha rovinato tutti i piani :(
Dopo siamo scesi, mi ha fatto l’in bocca al lupo sulle scale dell’aereo, ma ci siamo ribeccati sul bus che ci ha portato agli arrivi, dove mi ha fatto reggere al suo (bellissimo) braccio perchè se no cadevo… Io ero veramente *imbambolata* e non sono riuscita a dirgli nulla, certo pure lui poteva farsi avanti… :P
Poi io sono andata a recuperare il bagaglio (dove ho visto anche Ficarra e Picone), mentre lui aveva solo il bagaglio a mano… e l’ho perso di vista per sempre :( senza sapere il suo nome e senza essermi guadagnata un Cicerone.
Romantico, no? Ma un po’ #epicfail per me… -___-

Commenta via Facebook

commenti

21 comments

  1. Non ci posso credere hai battuto federchicca sulla velocità di esecuzione di un post !!!! Troviamo costui !!!

  2. sono commossa *__* #inthenameoflove

  3. e aumentano le foto di michela che mangia in rete… come potra’ resistere il ragazzo 24B!?

  4. Ahah! Che spettacolo! Ho RT anch’io, queste cose mi emozionano un sacco! :)

  5. Scrivo come sono andati i fatti:

    Sto cercando un ragazzo conosciuto sul mio volo l’altra sera.
    Si tratta del volo AZ1783 Roma Fiumicino-Palermo P. Raisi dell’11-Mar-2012.
    Il mio posto 24A il suo 24B. Accanto a una delle uscite. Orario previsto partenza 21:40, effettivo intorno alle 22:30
    Abbiamo iniziato a parlare verso la fine del volo, quindi dopo le 23, ma ci siamo detti pochissimo.
    Ho rotto il ghiaccio io chiedendogli se l’aereporto di Palermo fosse vicino o meno dal centro, lui mi ha detto che era a circa 20km e che mi ci voleva un bus o un taxi.
    A quel punto ha aggiunto che se fosse stato in macchina mi avrebbe accompagnata lui, ma doveva andare a Bagheria da amici, quindi suppongo che lo stessero aspettando nel parcheggio.
    Di conseguenza mi ha chiesto se conoscevo la Sicilia e cosa stessi facendo qui (sono ancora in Sicilia). Io ho detto che c’ero per lavoro, da sola, e che sarei rimasta a PA fino al 14 per poi spostarmi a CT.
    A quel punto lui mi ha detto che avrei avuto bisogno di un Cicerone e, proprio quando io stavo per chiedergli “ti offri come volontario?”, lo speaker ha iniziato a parlare e mi ha rovinato tutti i piani :(
    Dopo siamo scesi, mi ha fatto l’in bocca al lupo sulle scale dell’aereo, ma ci siamo ribeccati sul bus che ci ha portato agli arrivi, dove mi ha fatto reggere al suo (bellissimo) braccio perchè se no cadevo… Io ero veramente *imbambolata* e non sono riuscita a dirgli nulla, certo pure lui poteva farsi avanti… :P
    Poi io sono andata a recuperare il bagaglio (dove ho visto anche Ficarra e Picone), mentre lui aveva solo il bagaglio a mano… e l’ho perso di vista per sempre :( senza sapere il suo nome e senza essermi guadagnata un Cicerone.
    Romantico, no? Ma un po’ #epicfail per me… -___-

  6. Io il mio contributo “social” l’ho dato… speriamo in un lieto fine! :)

    In bocca al lupo Michela!

  7. Michela sabato ad Alex gli devi fare una statua :D

  8. Update televisivo!
    Va in onda un servizio nel tg di telecolor delle 13.30 o sul sito http://www.telecolor.it, in streaming, oppure intorno alle due e mezza il tg integrale che sarà li a disposizione anche nei prossimi giorni.
    Io mi vergogno! :D

  9. Ma andate a cagare!

    • La gentilezza è di casa ma va bene, il web è bello perchè ognuno è libero di dire la propria idea ma non di offendere, nel nostro piccolo tentiamo di essere utili ma forse ad alcuni come te caro Luigi non va a genio la cosa. Ti rigrazio comunque per il pensiero e ricambio con affetto :D

  10. Ti auguro di riuscire a trovarlo..comunque io se avessi visto ficarra e picone mi sarei concentrata su di loro ahahah

  1. Pingback: Supportiamo #inthenameoflove | How to be a geek mom

  2. Pingback: Se ti imbarchi, ti sposo. La wiki-storia d’amore targata #supportmichela #inthenameoflove | WikiCulture

  3. Pingback: Un anno di contrasti, un anno pazzesco | Michela Simoncini - @comunicami

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

newsletter

Iscriviti per conoscere le ultime novità in tema di viaggi, marketing e social media

Privacy