Home » Marketing » I paesi BRIC investono nel turismo

I paesi BRIC investono nel turismo

A contrario della tendenza inaugurata in Europa, dove in seguito alla profonda crisi economica i governi della maggior parte dei Paesi hanno deciso di ridurre notevolmente i fondi previsti per la promozione turistica, i Paesi BRIC, ossia Brasile, Russia, India e Cina, invece, a seguito di una buona stagione economica, hanno previsto un incremento.

Paesi BRIC

Questi i risultati di un recente studio condotto dall’UNWTO (United Nations World Tourism Organization). Per esempio Embratur, l’ente di promozione turistica del Brasile, disporrà di circa 105 milioni di dollari, ossia +8% rispetto al budget del 2009. Non sono grandi numeri ma bisogna anche considerare che le risorse stanziate dai governi per la promozione turistica sono aumentate in soli tre anni del 35-40% annuo, grazie alle buone performance delle economie nazionali.
Sempre secondo l’UNWTO le modalità di promozione adottate saranno prevalentemente quelle tradizionali: la pubblicità (spot tv, giornali e radio) continuerà a dominare le scelte strategiche con un indice di utilizzo del 24%; seguiranno le fiere (WTM, ITB, BIT) con un 16% e operazioni innovative come il direct mailing con l’11% sul totale del budget previsto. Saranno ridotti invece i fam trip per tour operator e agenti di viaggi (3%) e ai viaggi-stampa (3%). Aumenterà anche il budget riservato a internet e al cosiddetto e-marketing con investimenti medi che oscilleranno tra i 5 e i 7 milioni di euro, a seconda della destinazione.

fonte: @Fourtourism

Commenta via Facebook

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

newsletter

Iscriviti per conoscere le ultime novità in tema di viaggi, marketing e social media

Privacy